venerdì 14 luglio 2017

Tutto quello che fai per me, Elena Mazzanti Carmignani Editrice

Uscito questa settimana è già possibile acquistarlo in tutte le librerie oppure ordinarlo sul sito www.carmignanieditrice.it .

Il romanzo è stato descritto benissimo da Alessandra del blog Les fleurs du mal che ha scritto una recensione bellissima analizzando il libro approfonditamente. Per citarla:

È un libro che si rivolge a ogni persona, quella troppo presa da se stessa e dai suoi alti valori, quella in cerca di un motivo per andare avanti, quella caduta nel baratro di una depressione o quella in cerca di risposte. Della donna che si vuole liberare dagli stereotipi e che vorrebbe ripensare ai canoni della bellezza. A chi ha paura del mondo e lo rifugge senza comprendere come a volte: 'Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori'

Il romanzo è effettivamente nato per tutti, per analizzare ogni problema e far capire alle persone che è sempre possibile uscire da un pasticcio, grande o piccolo che sia, perchè ogni problema minimizzato porta a problemi più seri.
Ci tengo a precisare che non è un libro che parla di depressione, ma piuttosto di vita e di quanto essa sia divertente e quanto sia facile trovare la felicità in cose piccole e sottovalutate: basta un amico, un film da vedere, una birra e del cibo cinese, basta un sorriso.

Consigliato a tutti, anche per i ragazzi delle scuole.

Per eliminare ogni dubbio, lascio la trama e spero che vi piaccia:

A soli ventisette anni, Carter Smith è già uno scrittore di successo. La sua sembrerebbe una vita invidiabile, se non fosse per un inaspettato blocco dello scrittore che lo mette di fronte ad un’altra realtà: le sue relazioni personali e la sua vena creativa sono scomparse, lasciando il posto alla solitudine. Cerca nuove idee per le strade di New York, dove per caso incontra Allison, ragazza dalle abitudini bizzarre, con amici pittoreschi di cui Carter non riuscirà più a fare a meno. Non è mai stato così felice, finché all’improvviso accade qualcosa di impensabile.




mercoledì 14 giugno 2017

Tutto quello che fai per me, Elena Mazzanti Romanzo


Prossima uscita, luglio 2017 in tutte le librerie d'Italia, il romanzo d'esordio di Elena Mazzanti Tutto quello che fai per me edito dalla casa editrice Carmignani.

Il romanzo può essere inteso da un lato come rosa, dall'altro come romanzo di formazione.
Il protagonista, Carter, si ritrova in una strada senza uscita: la sua vita sembra finita, la sua carriera sull'orlo del baratro quando si decide a reagire e così incontra Allison.
Un'amicizia inusuale, un rapporto di dipendenza che aiuterà Carter a svegliarsi, a scoprire il mondo che lo circonda, senza escludere pazzie e personaggi bizzarri che sicuramente vi faranno sorridere e pensare allo stesso tempo.

Un racconto originale adatto ad ogni età, che insegna a ragionare con la propria testa e a non abbattersi mai: anche quando tutto sembra perduto, c'è sempre un'uscita ed è più vicina di quanto ci si possa immaginare.





venerdì 10 maggio 2013

We're going to Ibiza

Ebbene sì! A tre settimane esatte dal mio ritorno da Siviglia, domani riparto alla volta della Spagna con destinazione Ibiza, sola andata. Già, perchè non so quanto rimarrò.
Mi caco in mano, ebbene sì, perchè mai in vita mia sono partita così alla cazzo come adesso.
Ho un'appartamento del cazzo per non più di due settimane, un pacco di curriculum e tanta speranza di riuscire a trovare una casa ed un lavoro per pagarla e poter rimanere tutta l'estate sull'isola!
Vi immaginate che bello poter passare tutta l'estate al mare, lontano da casa, in totale autonomia, in completa libertà...
Non mi resta che sperare! 
Comunque, ho intenzione di raccontarmi ogni mia avventura, ma su twitter! Perciò vi lascio di nuovo il mio account, per potermi seguire: https://twitter.com/mazzanti_elena
Fatemi gli in bocca al lupo.
Baci, Puce

venerdì 29 marzo 2013

Il ritorno del figliol prodigo

Sono già passati più di due mesi da quando sono partita e vivo a Siviglia, e fra 3 settimane tornerò a casa.
Ma non parliamo di cose tristi; ho passato e sto passando momenti stupendi quì e la mia vita è drasticamente cambiata.
Ho cominciato vivendo quì con due sconosciuti che in breve sono diventati la mia famiglia e il mio punto fermo; ho imparato a cucinare e a cavarmela da sola; ho preso le sbronze più colossali della mia vita; ho visto la Semana Santa di Siviglia, che ancora non è finita. ho cambiato lavoro, perchè mi è stato offerto un posto migliore ed ancora torno a volte all'hotel ad aiutarli perchè solo a me la ex direttrice aveva insegnato certe cose e dato certe password prima di essere licenziata da un giorno ad un altro.
Ho molti amici spagnoli, ma nessun inciucio.
Ho trasformato la coinquilina più lagnosa ed inquieta dell'universo in una persona normale: a vivere con noi si è decisamente tranquillizzata!
Ed ho capito che non è tempo per me di fermarmi qui, né di tornare in Italia; Siviglia è la città dei balocchi, rischi di perderti. Esci tutte le sere perchè è un peccato non approfittare di tutte queste feste e tutta questa gioia che aleggia per le vie, ma chi può vivere così per sempre?
Ma amo vivere da sola, fuori da un'Italia di cui non possiamo prevedere il destino, quindi ho già un biglietto di sola andata per Ibiza. Tornerò a casa per 3 settimane e riparto alla ricerca di un'impiego per l'estate nell'isola maledetta.
Comunque rinnovo il mio invito a seguirmi su twitter https://twitter.com/mazzanti_elena 
che aggiorno costantemente con news su Siviglia e le mie disavventure spagnole. Vi aspetto!
Vi lascio una bella foto della semana santa di Siviglia e vi auguro una buona Pasqua.
Puce

venerdì 1 febbraio 2013

Siviglia in protesta e invasa dalla spazzatura!

Ragazzi,
siccome non ho molto tempo di aggiornare quí anche se mi piarebbe tantissimo xk ho veramente uno stonfo di cose da raccontare, vi invito a seguirmi su twitter che aggiorno costantemente con news direttamente dalla cittá dove vivo, lavoro e mi diverto davvero da matti a vivere da sola: Siviglia.




Vi aspetto!
besitos
Puce

martedì 29 gennaio 2013

Living in Sevilla...

Eccomi! Ci sono! Sono qui, a Siviglia. Vivo con due strani individui: un emarginato e una pazza esagitata...ma sto da dio! Mi rendo conto solo adesso di quanto davvero avessi bisogno di vivere da sola e staccare dalla noia italiana disoccupata, sebbene da poco tempo. Siviglia é stupenda: c' é calduccio e la gente é cordialissima. Il mio appartamento fa schifo, é una bettola dove non picchia mai il sole e x adesso a lavoro mi spallo, ma mi sn iscritta in palestra e poi, con l'imparare la lingua, le cose miglioreranno! Cmq sono felice...felice davvero. 
Love, puce

venerdì 11 gennaio 2013

New girl alla riscossa.

Buonasera a tutti.
Stavo pensando, quì con il mio biglietto di sola andata per Siviglia e la mia valigia ancora vuota, che vivere da sola con improbabili (non che sconosciuti) coinquilini in un altro paese e lavorare in un'azienda...sarà proprio come vivere in un telefilm! Una cosa tipo "Friends" o "Hugly Betty" o "New girl" che comincia stasera su Mtv.
Parto tra una settimana e sono emozionatissima, anche se ancora non ho ben realizzato cosa sta per accadere: in 3 mesi fuori mi si aprirà un intero mondo nuovo e non sono sicura che dopo avrò la forza di tornare in questo schifo di paese dall'ingranaggio rotto e impossibile da riparare... Quì è tutto da buttare e non c'è più possibilità per nessuno ormai.
In più, scapperò finalmente da questa famiglia con cui non sto più bene da ormai diversi anni e l'unico modo per sentirmi libera ed indipendente era proprio quello di scappare dall'Italia.
Vedremo un po' come va e cercherò di tenervi aggiornati il più possibile.
Hasta la vista.
Puce